16/10/2019 News

Razgatlioglu sale sul podio a San Juan in gara 1 ed è campione degli Indipendent Riders 2019!

201912wsbkargentina0092_4000-2667-rgb.jpg

Nel week end di San Juan Villicum in Argentina il giovane pilota Toprak Razgatlioglu del Turkish Puccetti Racing è stato ancora una volta autore di una gara eccezionale. Scattato molto bene al via, Toprak si portava subito nel gruppo si testa. In pochi giri al comando della gara restavano in tre, Bautista, Rea e Razgatlioglu. I due piloti della Kawasaki cercavano di opporsi alla maggiore potenza del motore della Ducati dello spagnolo, ma sui due lunghi rettilinei Bautista riusciva ad acquisire un vantaggio che gli permetteva di vincere la gara. Alle sue spalle il pilota del Turkish Puccetti Racing lottava sino agli ultimi giri con il campione del mondo Rea per la seconda posizione, ma anche a causa di un calo di gomme non riusciva nel suo intento, e passava sotto la bandiera a scacchi in terza posizione, conquistando il suo undicesimo podio stagionale. Negli ultimi otto round Toprak è sempre salito sul podio almeno una volta e con il terzo posto odierno conquista il titolo degli Independent Riders, vale a dire il miglior pilota di un team non ufficiale.

Toprak Razgatlioglu: “Sono rimasto con Rea e Bautista sino a metà gara ma la superiorità della moto dello spagnolo in rettilineo è netta e quindi mi sono ritrovato a lottare con Rea per la seconda posizione. Purtroppo avevo chiesto troppo alle gomme e mi sono dovuto accontentare del terzo posto, che però mi laurea Campione degli Independent Riders. Un grande risultato per me e per la mia squadra che ha sempre lavorato molto per me e che viene giustamente premiata da questa vittoria!”.

Manuel Puccetti – Team Principal : “Con questo undicesimo podio di Toprak abbiamo matematicamente vinto con cinque gare di anticipo il titolo degli Independent Riders 2019 che rappresenta il massimo obiettivo per un team privato come è il nostro. Siamo molto contenti di questo podio e di questo titolo che premia il grande lavoro di noi tutti. Sono otto weekend che non scendiamo dal podio ed è un risultato fantastico per una squadra privata. Sono grandi risultati che però non ci appagano, ma al contrario ci stimolano a dare sempre il massimo per conquistarne altri”.